A Brescia mille chitarre per una sola serenata

brescia

Domenica 17 aprile posso dire di aver vissuto una delle più belle esperienze della mia vita; non ho vinto un milione al Gratta&Vinci né mi sono laureato, ma, insieme a una decina di amici, ho semplicemente preso la chitarra in spalla e guidato fino a Brescia: destinazione, la quarta edizione dell’evento musicale Mille Chitarre in Piazza.

Quella domenica Piazza della Loggia era gremita di chitarristi, cantanti o semplicemente amanti della musica, per un totale di mille e più persone, radunatisi da tutta Italia con l’unico scopo di trascorrere un pomeriggio nell’allegria più totale, suonando e cantando le stesse note come se fossero tutti parte di una sola grande famiglia. Poco importava conoscere bene il testo del brano, essere intonati, suonare lo strumento da appena qualche mese o più di dieci anni: la musica è un linguaggio universale e come tale avrebbe trascinato in un atmosfera di gioia ed entusiasmo ogni presente, anche il più timido e impacciato. Al via degli speaker radiofonici dal palco, sulle note di Adriano Celentano, Vasco Rossi, Lucio Battisti, Max Pezzali e altri (per un totale di sette brani), la piazza prendeva vita nell’armonia degli accordi e delle voci, facendo risuonare il giubilo per tutta la città.

Che avesse con gli spartiti stampati, l’ukulele scordato o un vecchio tamburello, ognuno di noi era il vero protagonista di un evento che raccontato in un articolo online perde gran parte della sua capacità evocativa, perché a ogni canzone diversa corrispondeva un ricordo, un’emozione, un profumo musicale diverso: dalle “bionde trecce” della Canzone del Sole agli “anni d’oro del Grande Real” by 883, passando per la Via Gluck a fianco di Celentano, in un’Albachiara di metà pomeriggio primaverile, dal cielo un po’ coperto e un po’ sereno… Come non dare ragione alle parole dell’inno Mille chitarre composto per l’occasione, che recitava “solo tre accordi, ma infinite le emozioni”?

E quella giornata, di emozioni (e calli alle dita a furia di suonare) ne ha lasciate tante, a me come a tutti i presenti. Inutile dire che ho già iniziato il conto alla rovescia per l’appuntamento dell’anno prossimo!

Foto di Ivan Zanotti, alcuni diritti riservati.

Michele

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Around Us, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...