Il Fatf delle magliette rosse

fatf111

Sulla fine di questa XVII edizione del Franco Agostino Teatro Festival. C’è voluto un po’ prima che mi decidessi a scrivere questo post, in programma da quasi un mese eppure non steso fino ad oggi. Mancanza di tempo, una vita impegnata, ma soprattutto desiderio di fare qualcosa di un po’ diverso dal solito; perché chi segue questo blog o Strada Facendo ha letto abbastanza descrizioni gioiose eppure inadeguate, mai all’altezza della realtà, dei sorrisi dei bambini o dell’allegria delle feste Fatf. E poi c’è il fatto che ormai sono grandicella, che la prima volta che ho preso parte ad una Festa di Piazza la maturità era una specie di sogno o incubo lontano, e ora quasi finisco l’università, e quindi insomma un po’ di malinconia arriva.

Così, a farla breve, ho deciso che invece di elencarvi ancora una volta i successi di quest’anno (la Rassegna Concorso, il Concerto Spettacolo, la Festa di Piazza… lo so che li sapete, che molti di voi c’erano, erano lì trepidanti al nostro fianco), vi parlerò un po’ di noi, delle magliette rosse con la scritta Staff che ad ogni evento corrono in giro dappertutto e non si sa mai bene cosa stiano facendo. Questa è stata, non ricordo esattamente, la quinta o la sesta edizione in cui ne ho fatto parte, e io non sono affatto la più “longeva” tra noi. Dunque, vi svelo qualche nostro segretuccio.

Chi (siamo)? Beh, siamo giovani, siamo simpatici, siamo molto diversi gli uni dagli altri, siamo belli. Modesti no, quello non tanto.

Cosa (facciamo)? Oddio, un po’ di tutto. Dovendo riassumere a livello teorico, ci preoccupiamo che i momenti di questo Festival si svolgano al meglio e che tutto vada per il verso giusto. Passando al lato pratico, principalmente corriamo; secondariamente, facciamo tutte le cose strane che capita di dover fare. Grande richiesta di questi ultimi anni, per esempio, è la pulizia del palcoscenico del San Domenico: perché, non sappiamo bene come, si è instaurata questa cosa che se durante il tuo spettacolo della Rassegna Concorso non lanci qualcosa sulla scena (acqua, farina, etc), sei fuorimoda. Eh vabbè, ormai scopa e paletta sappiamo dove trovarle.

Dove e quando? Agli eventi Fatf, e un po’ anche tutto il resto dell’anno.

Perché (non vogliamo mai smettere)? Questa è la domanda delle domande, quella da cui sono partita nella mia testa quando ho pensato di costruire questo post. Mah, probabilmente perché il Fatf dà un po’ di dipendenza. Sarà la soddisfazione di mettersi a ballare sul palco vuoto quando tutto è finito. Saranno quei sorrisi di bambini di cui sopra. Sarà che ci divertiamo. Sarà che non siamo tipi che amano il centro dello spettacolo, ma ci piace l’idea che lo spettacolo senza di noi si farebbe molta fatica a fare. Sarà che in quei giorni di impegno tutto il resto della vita finisce un po’ tra parentesi, e che bella sensazione. Sarà che il risultato finale ne vale sempre la pena.

Momenti topici di quest’anno. Una breve carrellata di dietro le quinte per voi: piramide umana (si fa per dire) sul prato di fronte al teatro di Oleggio durante la Rassegna Concorso Fatf Provincia di Novara; camminare per le strade di Crema con un carrello della spesa vuoto che occorreva per uno spettacolo; montaggio e smontaggio dell’allestimento del Campo di Marte per la Festa di Piazza in meno di due ore causa maltempo (emmannaggia…); nomina a Cavaliere del Brie di Melun di una di noi, con tanto di cerimonia in franscese. E molto altro. No, non ci annoiamo.

E allora? E allora il nostro è un mondo di risate e momenti di serietà e di lavoro, di energia e di stanchezza, di voglia di fare, di giornate che oggi-proprio-no-ma-poi-alla-fine-sì e di giornate che erano sì dall’inizio. E allora l’anno prossimo ancora, con un sacco di nuove idee, e se qualcuno vuole unirsi a noi, vi aspettiamo. Daje.

Alla fine. Così questo post era per chi non ci conosce per niente, per chi ci conosce così così, per chi ci conosce bene ma si chiede come siano le cose dal nostro punto di vista. E soprattutto per voi, compagni di avventura e amici, che anche quest’anno siamo andati alla grande. A presto, e grazie.

Valentina

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Eventi Fatf e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...