Tanti piccoli al Piccolo

 

Con la tecnica non si fa il teatro. Si fa il teatro se si ha fantasia.

Eduardo De Filippo

E la fantasia non mancava di certo ieri sera, 24 novembre, mentre i ragazzi del Fatf si esibivano al Piccolo Teatro di Milano. Non mancava nelle loro testoline (concentrate, vive, intense), non mancava sulla scena, e non mancava nei nostri occhi di spettatori (meravigliati, tanto meravigliati).

Ora, ecco, provate ad usarla un po’ anche voi questa fantomatica cosa chiamata fantasia. Immaginate. Immaginate i piccoli attori (e anche quelli un po’ meno piccoli, si arrivava fino all’ultimo anno delle superiori) che scalpitavano dietro le quinte prima di esibirsi, e il pubblico che fremeva davanti al sipario mentre li attendeva. Immaginate gli spettacoli, studiati, rigirati da ogni lato, provati e riprovati ma mai completamente pronti (è sempre così in fondo, no?). Immaginate un teatro d’Europa importante, con il sipario e si sedili rossi e tutto il resto, e l’emozione di poterne calcare il palco. Ci siete?

Se siete riusciti a figurarvi tutto questo, avete colto l’atmosfera. Ora siete pronti per entrare nello spettacolo vero e proprio. Potete immaginare la luce che cala, il brusio che si spegne, la presentazione degli spettacoli. E poi, finalmente, anche loro: ragazzini e giovani che si muovono, recitano, ballano (in un caso fanno anche torri umane, in un altro immergono la testa in cinque secchi d’acqua…beh, insomma, avete capito, ce n’è per tutti i gusti), vestiti in tanti modi diversi, con spettacoli completamente differenti, ma comunque molto… molto vivi, ecco, penso si possa dire.

Fuori, una Milano autunnale continuava a correre fredda e luminosa come sempre, con i suoi tram e i suoi taxi, la sua gente e i suoi negozi, e il buio che calava all’ora di cena. Dentro faceva caldo, l’atmosfera era altrettanto calda, e i cuori battevano un pochettino. Poi la notte è scesa su di noi senza che ce ne rendessimo conto; quando siamo usciti pioveva un pochino e un altro anno di Fatf al Piccolo era passato. Arrivederci, a presto, ciao.

Foto di Valentina Zanzi.

Valentina

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Past - Eventi Fatf 2016 e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...